home+ città del vaticano

consigli e informazioni viaggi città del vaticano 

Clima
L’angelus papale sotto il solleone estivo provoca deliqui e svenimenti, di carattere esclusivamente meteorologico.

 Controlli antiterrorismo
Le minacce da parte di al qaeda e di altre sigle terroristiche di un attentato in piazza s. Pietro hanno fatto scattare meccanismi di controllo molto rigidi. Turisti laici e turisti religiosi devono passare attraverso il metal detector e le ispezioni da parte dei carabinieri. Con inevitabili code e rallentamenti.

 Furti
A san pietro vigilate sul portafoglio, la borsa, il marsupio, la tasca superiore dei calzoni. Le meraviglie di michelangelo e altri maestri non devono indurre in distrazione.

 Guerra
Nel lungo e sofferto pontificato, giovanni paolo ii, si e’ schierato con grande chiarezza contro ogni guerra e soprattutto contro qualsiasi intervento “giustificato”.Il papa non ha risparmiato, scartando spesso e volentieri nei suoi discorsi ufficiali, il suo linguaggio diplomatico, le forti critiche al muro eretto da israele e alla tragedia irachena scatenata da bush.

 

Guide scritte e guide accompagnatrici non ufficiali
Molto di cio’ che in tema gravita intorno all’area vaticana va evitato con cura. Si rischia spesso di”prendere una sola”, cioe’, in gergo romanesco, una solenne fregatura. Sia come prezzi che come attendibilita’ di informazioni.

 Look
Calzoncini, minigonne, trasparenze, canottiere, non importa se firmate o meno, sono giustamente banditi dai sacri recinti. Se gli stranieri non rispettano la regola, diamo noi il buon esempio comunque.

 Mezzi di trasporto
Sugli autobus che portano al vaticano, pellegrini o laici curiosi tengano la borsa sempre stretta. Con particolare vigilanza il mercoledi e la domenica.

 Ristoranti
Evitare nel modo piu’ assoluto di entrare in quelli che gravitano entro un raggio di 500 m. Intorno alla piazza ed espongono menu’ in ogni lingua, giapponese compreso. Bidone garantito, senza neppure la soddisfazione di mangiare discretamente.

 Souvenir
Negozi come tane acchiappaturisti, bieco mercanteggio nel tempio. L’orrido regna insieme al cattivo gusto piu’ sfrenato. Non c’e’ spazio neppure per i cultori del kitsch. Molto trush.

 Superstizioni
Chi e’ solito compiere gesti scaramantici di varia raffinatezza al passaggio di preti e suore, si astenga ovviamente dal metter piede nello stato del vaticano.

 

Google